Un campus speciale quello che è stato organizzato da Cassino Adventure. A due passi dalla città in località Folcara c'è un angolo di paradiso a molti sconosciuto che riserva grandi sorprese. Totalmente immersi nel verde, con tutti i servizi e gli spazi adeguati a rispettare le restrizioni che l'emergenza sanitaria ancora impone, si sta svolgendo un campus davvero avventuroso. I ragazzi dai 7 ai 14 anni possono sperimentare tra numerose attività tra cui rafting, tiro con l'arco, basket, pallavolo, scherma, paintball e tanto altro per riconquistare quell'agognata libertà e potersi finalmente gustare l'aria aperta.

Un ritorno alla socializzione diverso dal solito che in molti hanno apprezzato, la possibilità di conoscere e praticare sport desueti e le merende sane a base di frutta fresca e prodotti locali fanno di questo campus un'occasione da non lasciarsi sfuggire. Un'attività resa possibile da una rete che si è creata tra diverse eccellenze locali sportive e che punta in primis al benessere dei più piccoli. «Vedere i ragazzi finalmente liberi correre e praticare sport all'aperto è bellissimo - ha dichiarato l'assessore Tamburrini -. Dare loro la possibilità di provare diverse discipline rappresenta una grande occasione anche di crescita».

I ragazzi possono vivere esperienze uniche, a bordo del gommone sul fiume possono scoprire la flora e la fauna locale da una prospettiva del tutto nuova, sicuramente emozionante. Divisi in gruppi affini per età composti da 6 o 7 ragazzine in rispetto delle norme anti covid e sotto la supervisione dei responsabili passano dal tiro con l'arco seguiti da Mirko Bianchi al basket con Dino Pagano, per la scherma l'insostituibile Aldo terranova e tanto altro. «Sport che solitamente vengono praticati indoor in questo ambiente si possono svolgere in maniera alternativa e ancor più soddisfacente ha evidenziato Pagano anche i nostri atleti si stanno allenando qui e presto il campetto movibile appena realizzato sarà intitolato al compianto Sergio Longo». Entusiasta Andrea Pontone di Cassino Adventure: «Un nuovo modo di fare campus e un'offerta a 360 gradi abambini e famiglie, questo grazie a una forte sinergia».