Ancora casi di truffe online, acquisti di prodotti sul web che fanno la felicità di acquirenti a caccia di occasioni e di risparmio. Ma nei meandri di un mercato che ben funziona, si insinuavo ben altri procacciatori di occasioni, quelli che cercano vittime da ingannare facendo pagare merce che mai sarà consegnata. E così la compagnia di Carabinieri di Pontecorvo ha denunciato per truffa in concorso due giovani di 23 e27 anni, entrambi residenti nella provincia di Taranto e già noti per reati contro il patrimonio.

Avevano pubblicato un annuncio per la vendita di una play-station 5 sul profilo Instagram, ed erano stati così precisi ed abili da indurre la vittima, un giovane residente a Pontecorvo, a versare 510 euro su un conto corrente intestato a uno di loro. Ma la merce non si è mai vista! Cifra simile sborsata da un altro pontecorvese che a cui è stato recapitato il classico "pacco". Ma ci hanno pensato i militari, dopo accurate indagini, a denunciare truffa un ragazzo di 27 anni residente nella provinciadi Salerno, già noto per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. Tutto questo grazie alle verifiche svolte dopo la denuncia di una ragazza di 39 anni.

La giovane era stata catturata dall'attenzione di un annuncio su un sito dedicato circa la vendita di un telefono cellulare. Convinta dell'acquisto aveva versato 460 euro in favore dell'indagato, ricevendo però un pacco contenente solo sassi e polistirolo. Un'altra brutta sorpresa e un'altra vittima di chi approfitta della buona fede dei cittadini. Intanto, gli stessi carabinieri della compagnia guidata dal comandante Tamara Nicolai, in collaborazione con il personale del nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Frosinone, nel corso di specifici controlli hanno multato un trentacinquenne originario del Bangladesh, titolare di un autolavaggio. Accertata la mancata applicazione del protocollo di prevenzione da Covid-19 e l'inosservanza dell'obbligo di retribuzione dei dipendenti con strumenti di pagamento tracciabili. Per lui sanzioni da 3.432 euro.