Costituzione di un registro tumori del Centro Italia e valorizzazione degli analoghi registri regionali: sono l'oggetto della mozione presentata al presidente dell'Assise regionale, Marco Vincenzi, dalle consigliere Sara Battisti, Marta Leonori e Michela Califano.

«Abbiamo voluto sostenere l'iniziativa del capogruppo Pd nel Consiglio regionale umbro, Tommaso Bori, di realizzare un registro tumori del Centro Italia - spiegano le tre promotrici dell'iniziativa - Riteniamo importante che si arrivi al più presto a un accordo interregionale, favorendola valorizzazione dei registri tumori regionali, garantendo la continuità dei team di ricerca e la costituzione di un registro unico del Centro Italia.
Questo, infatti, permetterà di raccogliere e valutare dati e informazioni sulla base di un campione molto più ampio di popolazione».

Battisti, Leonori e Califano aggiungono che «il lavoro sinergico con i Consigli regionali di Umbria, Marche e Abruzzo permetterà di avere uno strumento in più nella definizione dei protocolli contro i tumori. Vogliamo lavorare per una sanità nuova nella fase di uscita dal Covid, integrata e strutturata in modo più  efficiente.
Avere un campione di dati più elevato ci permetterà di conoscere meglio questa patologia e di affrontarla più efficacemente in termini di cura e prevenzione.
Ora - concludono - la Giunta si faccia promotrice di un lavoro sinergico con Umbria, Abruzzo e Marche, lanciando subito un segnale per una sanità innovativa nel post-Covid».