Mai avrebbero immaginato ieri le brave operatrici, supportate anche da qualche docente, di trascorrere un'intera mattinata a ridosso della metà di giugno tra scope, secchi e scarpe bagnate. Il tutto perché hanno trovato la palestra del liceo scientifico (indirizzo del Pietrobono), con la sede che si trova a Chiappitto, completamente allagata. Ma il dato preoccupante è che l'acqua non è entrata dal basso per la violenta perturbazione di mercoledì, a cui ora si deve aggiungere quella di ieri, ma da infiltrazioni dal tetto.

E questo ha fatto scattare un ulteriore allarme in tema di sicurezza tanto che la sessione degli esami di maturità, prevista per le norme anticovid, nella moderna (?) palestra ora non vi si svolgeranno più in questo spazio e adesso si dovrà trovare un luogo alternativo.
L'acqua infatti ieri mattina cadeva da vari punti della copertura a dimostrazione di come ci siano più infiltrazioni nel tetto. Le operatrici hanno posizionato numerosi secchi e con le scope e vari strumenti hanno spostato l'acqua all'esterno. 

La dirigente scolastica Scarsella subito informata ha contattato la Provincia, ente competente, che si è subito attivata. Certo l'impressione è che si dovrà intervenire con un lavoro sulla copertura e la speranza è che cessino questi forti temporali pomeridiani. Questa mattina si vedrà se l'acqua per la pioggia di ieri è penetrata un'altra volta. Un peccato per una palestra tenuta ottimamente dall'istituto e dalle docenti e dove i ragazzi trascorrono tante ore facendo attività sportive nelle varie discipline. Non resta che attendere l'intervento concreto della Provincia e sistemare la problematica.

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.
EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99