A breve, probabilmente subito dopo l'estate, cominceranno i lavori per sistemare il muro di contenimento e il piazzale del Santuario della Madonna della Speranza. Nei giorni scorsi, infatti, la Giunta guidata dal sindaco Adriano Lampazzi, ha approvato il progetto esecutivo redatto dall'architetto Maurizio De Santis, con la collaborazione del geologo Nando Bauco, per la messa in sicurezza del muro contro il rischio idrogeologico e in generale per la riqualificazione dell'intera area. Si tratta dell'ultimo passaggio dell'iter per l'assegnazione di un finanziamento regionale già accordato.

Si potrà così mettere la parola fine a una situazione che si trascina ormai da quattro anni, causata e aggravata dalle forti piogge, oltre che dall'inadeguatezza del sistema di drenaggio delle acque. Già da marzo del 2017 c'era stata una prima segnalazione del comando di Polizia locale sullo stato di pericolosità del muro di contenimento in pietra che, di fatto, sostiene il piazzale del Santuario della Madonna della Speranza. Un luogo molto frequentato tra l'altro vista la sua importanza e quella dello stesso monumento. A causa delle abbondanti precipitazioni, alla fine di ottobre del 2018, si erano aggravati i pericolosi rigonfiamenti e le spaccature presenti nel muro, costringendo l'Amministrazione a un temporaneo intervento di puntellamento con una struttura in legno, mancando i fondi necessari per un'opera definitiva.

Adesso, invece, grazie a un finanziamento della Regione Lazio di ben 414.000 euro, per cui gli amministratorigiulianesi ringraziano il presidente Zingaretti e i consiglieri Mauro Buschini e Sara Battisti, si provvederà alla definitiva messa in sicurezza del muro. Ma anche alla riqualificazione dell'intera area, nel rispetto dei vincoli storico-architettonici presenti. Inoltre, si penserà alla realizzazione di un marciapiede che condurrà verso il cimitero.