La Giunta comunale nomina i componenti della giuria del concorso "La piccola scultura", inserito nell'evento "Una serata a Fregellae" e lo staff per l'organizzazione della manifestazione. La giuria di esperti è formata dalla professoressa Maria Claudia Farina, presidente; da Michela Becckis e Ilaria Mariotti. Per l'allestimento della mostra, coordinatore delle attività è Luca Grossi; Ilaria Monti, curatrice del premio; Sara Ciuffetta per l'organizzazione; Nazareno De Santis, per la comunicazione e la promozione; Pierluigi Bove per l'allestimento della mostra e Anna Iaboni per la progettazione grafica della pubblicità.

Il premio, attraverso l'arte contemporanea, vuole accendere i riflettori sulla realtà storica dell'antico insediamento di Fregellae. I resti della colonia romana, in parte riportati alla luce attraverso le campagne di scavo condotte per decenni, sono parzialmente musealizzati e in gran parte conservati nei magazzini della casa comunale. Proprio questi reperti ispireranno le opere prodotte dai partecipanti al premio. Il termine ultimo per iscriversi è fissato al prossimo 30 giugno. Possono partecipare tutti gli artisti nazionali e internazionali, senza limiti di età. Il tema è libero. Saranno selezionate quindici opere finaliste, che verranno esposti nella mostra, con un catalogo dedicato, in programma a luglio.

Il vincitore sarà premiato in occasione dell'evento "Una serata a Fregellae" in programma il 4 settembre, data di apertura della mostra. Il premio, giunto alla sesta edizione, anche quest'anno darà spazio ad artisti di vari generi, offrendo loro visibilità e facendo riscoprire talenti in alcuni casi nascosti.