È iniziato il processo, davanti alla Corte d'assise di Frosinone, per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte, massacrato di botte a soli 21 anni. Sotto accusa per la morte del giovane cuoco di Paliano, i fratelli Gabriele e Marco Bianchi, 26 e 24 anni, Mario Pincarelli, 21, Francesco Belleggia, 23, tutti di Artena.
La prima udienza si sta svolgendo a porte chiuse per garantire il rispetto delle norme anti-assembramento, per l'emergenza sanitaria da Covid-19. Presenti davanti al palazzo di giustizia alcuni amici di WIlly per esprimere vicinanza alla famiglia del ventunenne.

Hanno portato lo striscione utilizzato anche nelle diverse fiaccolate che si sono svolte in memoria del giovane cuoco. " Giustizia per Willy", queste le parole scritte e ripetute a gran voce. Giustizia e non vendetta chiedono anche i genitori Armando e Lucia, e la sorella Milena. Sono arrivati stretti mano nella mano poco prima delle 9 accompagnati dal loro legale Domenico Marzi. Con loro anche il sindaco di Paliano Domenico Alfieri.

Poco più di nove mesi fa, nella notte tra il 5 e il 6 settembre dello scorso anno, nei giardinetti di Largo Oberdan a Colleferro, Willy, originario di Capo Verde, è stato pestato a morte. Grandissima l'attenzione mediatica per la vicenda: presenti oltre 80 giornalisti di tutte le testate, anche internazionali. 

"Mio figlio è presente con noi oggi e ci dà la forza di affrontare l'udienza. Cosa provo? Tristezza, solo tristezza". Sono le parole della madre