Sfonda la porta di un alloggio Ater ed occupa abusivamente l'appartamento portando con sé i tre figli minori. Ieri i carabinieri hanno denunciato una donna di Pontecorvo di 34 anni per "invasione di edifici e danneggiamento aggravato". L'alloggio in questione non era occupato in quanto la legittima assegnataria è deceduta a marzo.

I fatti
Ieri a Piedimonte San Germano, i militari del locale Comando Stazione Carabinieri e della Sezione Radiomobile del Comando Compagnia di Cassino, nell'ambito di predisposti servizi per il controllo del territorio, tesi a contrastare la commissione dei reati in genere, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Cassino, una 34enne residente a Pontecorvo (già  gravata da vicende penali in materia di sostanze stupefacenti) poiché resasi responsabile del reato di "invasione di edifici e danneggiamento aggravato". 

Nello specifico, la donna, portando con sé i tre figli minori e dopo aver sfondato la porta, ha occupato abusivamente l'alloggio Ater situato a Piedimonte San Germano. L'alloggio non era  occupato in quanto la legittima assegnataria è deceduta a marzo.

L'immediato intervento dei militari operanti ha consentito di restituire l'appartamento agli eredi dell'avente diritto che stavano ancora trasferendo il mobilio ed i relativi effetti personali della deceduta, in attesa dei successi provvedimenti di riassegnazione degli organi competenti.