Ecotour 2021 buona la prima, avanti così a beneficio dell'ambiente. L'amministrazione Pompeo domenica scorsa ha dato vita, a Ferentino, alla prima giornata ecologica dell'Ecotour che toccherà vari quartieri della città. Con l'aiuto di cittadini e comitati di zona e la partecipazione di alcuni amministratori di buona volontà, hanno ripulito la zona liberandola da erbacce e rifiuti. Soddisfatto il sindaco Antonio Pompeo che ha partecipato personalmente al primo appuntamento evidentemente anche per essere di esempio, dando il suo contributo.

«Grazie al comitato Cartiera, ai giovani dell'associazione "We save the water" e a tutti coloro che hanno partecipato alla prima giornata dell'Ecotour. Avrebbero potuto scegliere di restare a casa o andare fuori città e invece hanno scelto di dedicare la domenica a ripulire una zona di Ferentino, dimostrando senso civico e rispetto per l'ambiente. Un bell'esempio da seguire». Questo è il ringraziamento di Pompeo mediante un post sulla sua pagina facebook. Proprio dal primo cittadino si è appreso che la raccolta differenziata è sulla buona strada: «continua a crescere la percentuale della differenziata: in pochi mesi siamo oltre il 56%. E questo grazie all'impegno di gran parte dei cittadini che, con senso civico, rispettano le regole a differenza di quei pochi che con la loro condotta deturpano e inquinano la nostra città».

L'Ecotour, che contribuirà nel suo piccolo ad aiutare l'ambiente, ha la funzione di sensibilizzare la cittadinanza al rispetto della natura e della collettività. Comunque ha contribuito non poco alla crescita della differenziata, è sicuramente un'arma in più, l'Ecocentro aperto da pochi giorni in viale Bartoli, aspettando l'isola ecologica. Si tratta di un centro di raccolta comunale presidiato, attivato grazie alla collaborazione tra Comune e Lavorgna. Apre al pubblico il mercoledì ore 14-18 e venerdì 9-13. Sono ammesse al conferimento dei rifiuti le utenze domestiche e non domestiche (attività commerciali e artigianali) di Ferentino, iscritte al ruolo Tari. Si possono conferire rifiuti speciali assimilati agli urbani limitatamente alle tipologie previste, per quantità complessive non superiori a 5 tonnellate.