Un cluster familiare da 6 positivi, ma soprattutto quarto giorno consecutivo senza decessi per Covid in provincia di Frosinone. Sono i numeri più rilevanti dell'ultimo bollettino diffuso dalla Asl di Frosinone che parla di 11 positivi su 308 tamponi e 29 negativizzati.

Il trend dei decessi
Due settimane di fila da tre decessi l'una. Per la prima volta dalla seconda ondata non si hanno morti per quattro giorni di fila. Anzi, lo zero alla voce decessi si è ripetuto otto volte in undici giorni. E anche questo dà la dimensione di come sia mutato lo scenario dell'epidemia. Le due settimane da tre morti ciascuna erano state precedute da altrettante da sei morti l'una. Il che significa che in 28 giorni si hanno 18 vittime. Nelle quattro settimane precedenti i decessi erano stati 82 per cui in poco meno di un mese l'abbattimento è stato del meno 78%.

L'"Andamento della mortalità giornaliera (Sismg) nelle città italiane in relazione all'epidemia di Covid-19" per il periodo 1° settembre 2020-25 maggio 2021 indica per Frosinone un meno 15% di decessi rispetto alla media degli ultimi cinque anni a febbraio (28 morti su 33 attesi), un più 81% a marzo (49 rispetto a 27), un più 25% ad aprile (35 contro 28) e un meno 9% nella prima quindicina di maggio (10 contro 11). Negli stessi mesi Latina segna un meno 15% a febbraio (67 contro 79), un più 16% a marzo (95 contro 82), un più 1% ad aprile (91 contro 90) e un più 27 dal 1° al 15 maggio (42 contro 33). Nel dettaglio settimanale Frosinone conta 8 decessi rispetto alla media storica di 10 tra il 31 marzo e il 6 aprile, 13 contro 6 attesi tra il 7 e il 13 aprile, 6 e 6 tra il 14 e il 20 aprile, 9 contro 5 tra il 20 e il 27 aprile, 2 contro 7 tra il 28 aprile e il 4 maggio, ancora 2 ma contro 4 tra il 5 e l'11 maggio, 11 contro 6 tra il 12 e il 18 maggio e 7 contro 8 tra il 19 e il 25 maggio. In totale si contano 58 morti contro una media storica di 50 tra il 31 marzo e il 25 maggio per una crescita del 16%. I morti sono stati 19 tra gli over 85, 16 nella fascia 75-84 anni, 15 nella fascia 65-74 e 8 nella fascia fino a 64 anni. Sei vittime su dieci sono over 75. Nello stesso periodo a Latina si hanno 152 vittime su una media storica di 148 per un più 2,7%. Il 65% dei decessi sono di over 75.

La giornata
Sono 11 i nuovi positivi, stesso numero di lunedì scorso. In questa occasione, tuttavia, si hanno 6 contagi riferibili a un unico cluster familiare di Fiuggi, quindi 2 casi ad Anagni e 1 a Frosinone, Ceprano e Collepardo. Nell'ultima settimana che poi coincide con il mese di giugno si sono avuti 6 positivi a Fiuggi e Sora, 5 a Frosinone e Broccostella, 4 a Cassino, Castelliri e Supino, 3 ad Anagni e Vicalvi. Nelle ultime sei settimane trend in discesa evidente con qualche sali e scendi frutto prevalentemente di cluster familiari: Frosinone è passata da 46 a 36 a 19 a 21 e a 5 casi, Cassino da 55 a 45 a 35 a 12 a 5 e a 4, Alatri da 26 a 21 a 30 due volte a 31 a 15 e a 2, Ceccano da 6 a 25 a 34 a 8 a 4 e a 1, Ferentino da 21 a 8 a 3 a 16 a 1, Anagni da 26 a 12 a 18 a 7 a 5 e a 3, Fiuggi da 14 a 8 a 14 a 7 e a 6, Sora da 18 a 11 a 7 a 6 a 8 a 6, Pontecorvo da 17 a 7 a 7 e poi tre settimane di fila a 0, Veroli da 19 a 10 a 5 a 6 e poi due da due settimane a 0, Monte San Giovanni Campano 8, 5, 6, 3, 1 e 0, Roccasecca 11, 10, 3, 2 e 0 da due settimane, Arce 2, 10 e poi da quattro settimane a 0.

L'andamento
La scorsa settimana chiusa a una media di 8 contagi giornalieri è stata la migliore dai 2,28 del periodo 14-20 settembre. Di là a qualche settimana sarebbe esplosa la seconda ondata. Anche per questo l'appello dell'Asl è a non abbassare la guardia, soprattutto nel periodo estivo per evitare di tornare a ottobre nella stessa situazione di dodici mesi prima.

Gli indicatori
Sempre giù i valori dell'epidemia. Il tasso di positività si attesta al 3,57% ma con il numero più basso di tamponi (308) dell'ultimo periodo. Infatti, la scorsa settimana la media è stata dell'1,07% la più bassa della seconda ondata. In diminuzione dal già basso 2,08% dell'ultima di maggio. Anche l'incidenza settimanale ogni 100.00 abitanti è precipitata: all'11,74 come domenica. Venerdì scorso era a 18,24 e quello precedente a 24,74. Scende così anche il numero dei guariti, ieri 29, dopo i 30 di domenica e i 218 della scorsa settimana, anche in questo caso ai minimi.