Se il buongiorno si vede dal mattino, Trevi e tutti i paesi attraversati dal cammino di San Benedetto saranno invasi da pellegrini provenienti da tutta Italia e anche dall'estero. Anche in questo fine settimana tanti i visitatori presenti nell'area nord. Ma se il "Cammino di San Benedetto è una splendida realtà, buone prospettive si prevedono, per questa stagione e per gli anni a venire anche per la via dei Lupi, un percorso di circa 215 km che va da Tivoli (Rm) a Civitella Alfedena (Aq) in 14 tappe.

Un gruppo di camminatori sono arrivati a Trevi dove hanno sostato per ripartire per Morino (L'Aquila), la tappa più impegnativa della via dei Lupi, ma anche la più bella dal punto di vista paesaggistico. Si prevede quindi un'estate con tanti appassionati di cammini che faranno tappa a Trevi dove dormiranno, mangeranno e compreranno qualche gadget, se qualcuno penserà di realizzarli e confezionarli. Piccole economie che, nel tempo, potrebbero diventare risorse per Trevi dove si parla tanto ma siraccoglie poco.

Riusciranno in paese a sfruttare questa situazione una delle poche cose positive, che danno lustro al paese, come lo sono alcuni ristoranti e il centro storico di Trevi? Ecco se il vecchio borgo si cominciasse a tutelarlo, e perché no a recuperarlo rispettando la storia, senza "sporcarlo" forse si.