Bruttissima avventura per una cassinate venerdì pomeriggio in centro. La donna era in sella alla sua bicicletta quando un automobilista l'ha colpita con lo specchietto. L'impatto molto forte alla mano sinistra della donna che è stata costretta, ovviamente, a fermarsi e a chiedere aiuto. L'automobilista invece ha tranquillamente continuato a guidare, allontanandosi senza fermarsi per chiedere se ci fosse bisogno d'aiuto.

La donna ha riportato una lesione all'anulare, nell'impatto ha purtroppo "perso" un anello dal grande valore affettivo, oltre che economico, un dito. Tanta paura e profondo disappunto per quanto accaduto. «Fermarsi per aiutare, scusarsi, soccorrere sono i requisiti minimi richiesti ad una persona civile. Chi invece osserva e non denuncia è complice» ha commentato una cittadina sui social. Ed effettivamente nonsarebbe il primo episodio in cui un automobilista "distratto" mette a repentaglio la sicurezza di un ciclista.

La donna, nonostante la paura e il dolore per il danno riportato, ha voluto lanciare attraverso i social un appello a chi l'ha colpita: «Caro ragazzo (alla guida della Mini Countryman nera con specchietto argentato) non puoi non esserti accorto di me, in quanto, dopo avermi urtato, il tuo specchietto si è richiuso e una volta che sei arrivato all' incrocio mi hai anche guardata. Non avrei mai pensato che non ti saresti fermato. É una questione innanzitutto di senso umano e civile.
Infine ti ricordo che l'omissione di soccorso è un reato penale. Tutto l' episodio è accaduto intorno alle 18 all'incrocio tra via Leopardi e via Bellini».