Un cinquantaseienne di Minturno si è tolto la vita ieri mattina, sparandosi un colpo alla tempia. L'uomo, molto conosciuto in città per la sua prestigiosa attività professionale, nonostante i soccorsi ha cessato di vivere mentre il personale del 118 lo stava trasferendo a Gianola di Formia, da dove un'eliambulanza lo avrebbe trasportato in un ospedale più attrezzato.

Sono intervenuti i Carabinieri di Minturno, i quali hanno informato il magistrato del Tribunale di Cassino, Beatrice Siravo, la quale ha disposto il trasferimento della salma presso l'obitorio dell'ospedale Santa Scolastica di Cassino, dove rimarrà sino all'espletamento degli accertamenti.

La vittima, ieri mattina, dopo essersi svegliato, intorno alle otto, ha impugnato la pistola, regolarmente detenuta, e si è sparato alla testa. La moglie che si trovava in un'altra stanza ha poi dato l'allarme, ma ogni soccorso si è rivelato inutile.