I cinghiali continuano a "invadere" la città. Ieri mattina una dozzina di esemplari se ne andava a spasso in via Cornete, alla periferia della città. Attraversavano in fila indiana un campo, molto probabilmente provenivano dall'aria adiacente il fiume dove stazionano trovando un habitat loro congeniale.

Proseguono senza sosta gli avvistamenti degli animali selvatici nella zona dello scalo, così come in via Vignola, in prossimità della statale 82 Valle del Liri, zone in cui i cinghiali vivono stabilmente e da dove si spostano in un raggio non troppo ampio alla ricerca del cibo. Ieri in via Cornete, così come è già accaduto in zona Vignola, è stato avvistato un grosso cinghiale con al seguito oltre una decina di cuccioli, tutti in fila dietro la madre, nel mezzo di un ampio terreno.

I cittadini sono preoccupati per un fenomeno che ormai si registra quotidianamente e la cui pericolosità non può essere calcolata con certezza; non è escluso infatti che il cinghiale madre possa attaccare l'uomo qualora dovesse percepire un pericolo per i suoi cuccioli.
Il problema è serio, i cittadini sono preoccupati in quanto gli avvistamenti sono all'ordine del giorno e la presenza degli animali è sempre più consistente. I cinghiali, infatti, si moltiplicano infatti velocemente e per contenerne il numero non viene messa in campo alcuna azione.

Di conseguenza sul territorio si registra un sostanzioso incremento di animali che, peraltro, vivono sempre più vicino ai centri abitati. Escono tranquillamente dalle aree verdi e si spostano nei parchi pubblici, nei giardini e anche negli orti; ormai sono abituati all'uomo e non temono la sua presenza, sembrano quasi addomesticati. Ma ciò non deve trarre in inganno. Trattandosi sempre di animali selvatici, i cittadini si sentono in pericolo. La richiesta è corale: si tratta di una convivenza impossibile e bisogna intervenire in qualche modo per limitare la presenza dei cinghiali in città. Un pericolo soprattutto per chi viaggia con l'auto o la moto, di giorno e ancor più di notte, e che può imbattersi in qualche esemplare che attraversa la strada.