La Lega raccoglie oltre 250 firme per la difesa dei prodotti agroalimentari Made in Italy, oltre a reclutare nuovi tesserati. Grande successo per il gazebo del partito installato lo scorso fine settimana a Ceprano, in occasione della campagna nazionale #mangiacomeparli in difesa del brand Made in Italy.

Tanti i cittadini che hanno apposto la firma per tutelare le eccellenze tipiche del territorio italiano, in particolare cultura, tradizioni storia e identità culinaria. Successo anche della nuova campagna di tesseramento 2021.

La manifestazione è stata organizzata e curata dal rappresentante della Lega Paolo Castaldi, che ha commentato così il risultato: «Siamo soddisfatti: circa 250 persone hanno dimostrato interesse per la nostra iniziativa e apposto una firma in difesa del marchio Made in Italy. Il nostro Paese vanta prodotti salutari, nutrienti e di qualità, irrinunciabili, prelibatezze che non possono essere schiacciate dalla concorrenza, per giunta sleale, e che dunque devono esser sostenute e tutelate. Tanti cittadini hanno condiviso questa posizione - sottolinea Castaldi - firmando la petizione.

Un gesto importante che conferma le attenzioni riservate alla salute e l'attaccamento alla propria terra.
Una risposta positiva c'è stata anche per il tesseramento, pertanto posso ritenermi soddisfatto: il gazebo in piazza Martiri di via Fani, uno dei 2.000 allestiti nelle piazze italiane, è stato un successo.
Colgo l'occasione -conclude -per ringraziare il senatore Gianfranco Rufa, il consigliere Pasquale Ciacciarelli, i vice coordinatori Paola Carnevale e Vittorio D'Ercole che ci hanno fatto visita testimoniando il loro sostegno all'iniziativa».