I contagi stanno tornando ai livelli di prima della seconda sondata. Un andamento ormai costante nelle ultime settimane confermato pure dagli ultimi numeri.

La giornata
Sono 14 i positivi censiti nell'ultimo bollettino. Per il secondo giorno consecutivo si registra un morto, mentre i guariti sono 52. I nuovi casi riguardano Alatri e Ceccano con 3, Anagni e Cassino con 2, Castrocielo, Ferentino, Piedimonte San Germano e Supino con 1.
Con lo stesso numero di tamponi del giorno prima, 1.153 contro 1.154, i casi praticamente si dimezzano (da 26 a 14) e scende il tasso di positività al nuovo minimo, 1,21% contro l'1,23% di martedì, dal 2,25% del precedente bollettino. Infatti, da tredici giorni il valore è rimasto sempre sotto i 50 contagiati, anzi da sei di fila si va sotto i 30. La media di questa prima parte di settimana è di 17 casi ogni 24 ore, ancora meglio dei 26 della passata settimana e dei 41 di quella prima ancora.
La discesa, pertanto, prosegue con numeri che ci riportano tra fine settembre e inizio ottobre. Maggio finora registra 997 positivi a una media di 36,92 al giorno, meno della metà nel confronto con gli 87,06 di aprile. Anche l'incidenza settimanale ogni 100.000 residenti risente di questo andamento: ieri per la prima volta da quando i casi sono esplosi ci si è portati sotto quota 30 a 28,72. Negli ultimi giorni si conta un'incidenza di 31,87 mercoledì, 36,27 martedì, 38,99 lunedì. Venerdì, il giorno che funge da riferimento per questo parametro, era a 44,86 rispetto al 71,91 del 14 maggio.

I decessi
Come nelle 24 ore precedenti, dopo due giorni di pausa, si registra un'altra morte per Covid in Ciociaria.
Si tratta di un uomo di 73 anni di Boville Ernica. È la vittima numero 2 della settimana. Giovedì scorso le vittime erano 2 poi salite a 6 per arrivare a domenica.
Anche la settimana prima si era chiusa a 6, segno che, finalmente, dopo l'impennata degli ultimi mesi anche il dato dei decessi ha iniziato a calare sensibilmente come in calo sono tutti gli altri indicatori.

I guariti
Con meno gente che contrae il virus si cominciano a contare anche meno guariti. I numeri della settimana sono assai simili: 45 lunedì, 56 martedì e 52 negli ultimi due giorni per un totale di 205. La passata settimana era andata in archivio con un totale di 478 contro i 484 dei giorni 10-16 maggio. A metà aprile i guariti viaggiavano sulle 900 unità settimanale e, a inizio mese oltre i 1.100. Tra fine marzo e inizio aprile con 1.598 raggiunto il top.

I tamponi
Risultano in diminuzione anche i tamponi processati. Con il virus che circola meno, cala anche la richiesta di sottoporsi al test per verificare se si è contagiati. Per il secondo giorno consecutivo ci si è attestati sui 1.150, attualmente sono 3.852, ma in calo rispetto alla scorsa settimana nella quale ne sono stati processati in totale 8.236 a fronte dei 9.597 della settimana precedente e degli 11.387 di quella ancora prima.