Sei postazioni hotspot di "Piazza Wifi Italia" per Arpino. Il progetto, curato dal Ministero dello sviluppo economico, punta sulla possibilità di connettersi in modo semplice egratuito a una rete wi-fi libera e diffusa su tutto il territorio nazionale. «Abbiamo aderito al bando ministeriale nel 2019 e, dopo diversi incontriconil personale di Invitalia, il progetto finalmente è divenuto operativo ha spiegato il vicesindaco Massimo Sera Le postazioni installate nel nostro paese sono sei. Facilmente individuabili dal cartello posto in prossimità dell'antenna wi-fi, sono posizionate in piazza Municipio, nel palazzo comunale, nel palazzo Sangermano, nel piazzale Pasquale Rotondi, nel Convento San Lorenzo e nell'acropoli di Civitavecchia nel piazzale antistante la torre di Cicerone. Ogni antenna possiede un raggio d'azione di circa cento metri e per connettersi è sufficiente scaricare l'applicazione per smartphone dedicata e seguire le istruzioni del servizio per l'abilitazione gratuita».

A fargli eco il sindaco Renato Rea: «Un altro passo inavanti nella realizzazione del progetto smart city per rendere in nostro paese totalmente integrato con le nuove tecnologie. La città potrà così migliorare l'offerta turistica e ricettiva». Una scelta per promuovere la cultura dell'accoglienza ampliando l'offerta di una città che dimostra di avere l'ambizione di ricoprire un ruolo centrale nel panorama provinciale e non solo. Sono infatti tante le iniziative, molte di respiro culturale, che partono proprio da Arpino, borgo incantato che grazie alle sei postazioni hotspot wi-fi sarà ancora più al passo con i tempi.