I soliti ignoti continuano a deturpare il centro storico, soprattutto la zona dell'Olivella. Da anni, ormai, il fenomeno si ripete spesso. In azione soprattutto nel week-end. Una nuova scritta è apparsa in uno degli angoli più suggestivi della città.

A notarla ieri, anche i molti che hanno raggiunto il centro per la festa della patrona Santa Salome, approfittando poi della giornata soleggiata per fare una passeggiata e ammirare il bellissimo panorama dalla chiesetta dell'Olivella. Lo sdegno dei cittadini corre anche sui social. In molti tornano a chiedere l'installazione di telecamere in punti sensibili della città e a trovare soluzioni per scoraggiare gli incivili.

L'amministrazione si è più volte mobilitata per riparare i danni e per ritinteggiare le aree imbrattate, per tentare di restituire decoro. Eppure questo non sembra bastare e gli atti vandalici tornano a colpire ciclicamente soprattutto l'Olivella.

I cittadini hanno notato anche lucchetti "dell'amore" sulle panchine. E a proposito di panchine, in tanti chiedono di sostituire quella in legno, ormai in degrado, che si trova nelle vicinanze del multipiano. «Abbiamo approfittato della bella giornata di sole per fare una passeggiata in uno degli angoli più caratteristici della città dove è possibile ammirare un panorama mozzafiato - sottolinea una cittadina - Purtroppo, e non è la prima volta, troviamo muri imbrattati».

«E non si tratta di vecchie scritte, ma nuove - aggiunge un'altra signora - Infatti gli operai cercano di intervenire quanto prima per rimuovere lo scempio. Ma i vandali sono pronti a colpire di nuovo subito dopo. Abbiamo potuto ammirare la pulizia e il decoro in molti angoli della città, e dispiace vedere che la mano dei soliti ignoti continua a colpire».