I due dipendenti della Asl di Latina indagati per i concorsi truccati sono stati sospesi dal servizio.
Due determine a firma del direttore della Uoc personale Giovanni Bernardi certificano la scelta dell'azienda in seguito alle indagini che hanno coinvolto Claudio Rainone e Mario Graziano Esposito. La Asl ha dunque applicato quanto previsto dal contratto nazionale in situazioni di questo tipo.

I due dipendenti risultano infatti indagati e nell'atto viene citata appunto l'inchiesta della Procura di Latina sui concorsi. I due dipendenti avranno uno stipendio decurtato del 50%. Nei prossimi giorni potrebbero arrivare ulteriori provvedimenti da parte dell'azienda sanitaria relativamente agli altri dipendenti assunti col concorso incriminato, o almeno questo, nei giorni scorsi, è parso l'intento del direttore generale Silvia Cavalli. E' probabile che in queste ore l'ufficio legale dell'azienda sanitaria stia valutando la situazione.

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99