"Olio in cattedra", Sant'Elia Fiumerapido protagonista. La classe 2°B, Scuola secondaria "Angelo Santilli"di Sant'Elia, si è aggiudicata il premio miglior composizione a "BimbOil Junior". A darne comunicazione è stato proprio il presidente del consiglio comunale di Sant'Elia, Rocco Merucci, membro del Collegio dei Probiviri dell'assemblea nazionale "Città dell'olio". Il progetto educativo "Olio in cattedra" dell'associazione nazionale Città dell'Olio nasce per promuovere la cultura dell'olio e del paesaggio olivicolo nelle scuole elementari e superiori. Un progetto a cui ha aderito anche la scuola santeliana, aggiudicandosi la menzione d'onore la miglior composizione nella categoria "BimbOil Junior"con il testo poetico "Sua maestà l'olio".

«Attraverso la poesia gli alunni che hanno partecipato all'iniziativa, insieme alle loro insegnanti, hanno voluto ripercorrere le tappe fondamentali dell'olio, elemento prezioso della nostra storia collettiva passata e presente, ponendo l'accento sulla tradizione di Sant'Elia Fiumerapido» ha spiegato Merucci. «Ringrazio i bambini e le insegnanti dell'Istituto comprensivo per la passione e l'impegno che hanno messo nella realizzazione di questo componimento poetico che è uno straordinario omaggio alla nostra terra ha dichiarato Alfredo d'Antimi, coordinatore regionale delle "Città dell'Olio" laziali siamo orgogliosi di loro e felici di poter affidare alle giovani generazioni il compito di prendersi cura del nostro amato paesaggio olivicolo».

Merucci sottolinea: «La partecipazione della nostra scuola alle iniziative formative delle "Città dell'Olio" ci riempie di orgoglio. Conoscevamo il valore dei bambini e delle insegnanti della scuola di Sant'Elia a cui vanno i miei complimenti, adesso lo conoscono anche tutti gli altri». «Desidero complimentarmi con tutti i bambini e con le loro insegnanti per la dedizione con cui hanno preso parte alla nostra iniziativa ha quindi dichiarato il presidente delle "Città dell'Olio", Michele Sonnessa – "Olio in cattedra" è un progetto a cui teniamo molto proprio perché porta la cultura dell'olio e del paesaggio tra le nuove generazioni, educandole al rispetto e alla cura dell'am biente». Ma non è l'unica novità.

«Essere "Città dell'Olio" è una bella opportunità per tutto il territorio, per i nostri operatori, le nostre imprese e per tutti i cittadini. C'è da lavorare, ma tutti possiamo cogliere belle soddisfazioni. Nei giorni scorsi è stata approvata dalla Giunta regionale una convenzione tra "Città dell'Olio" e Regione Lazio, nei prossimi giorni noi del Coordinamento regionale ci recheremo in Regione per sottoscriverla. La partecipazione a "Città dell'Olio" si sta allargando anche ad altri Comuni limitrofi a Sant'Elia, in modo che in sede Nazionale si possano rappresentare al meglio le istanze provenienti dal Lazio meridionale» ha affermato Merucci.