Ieri il commosso addio al maggiore Rocco Dei Cicchi, comandante della polizia locale di Sora, che si è spento nella notte tra giovedì e venerdì scorsi dopo una lunga malattia. Nella basilica di San Domenico, a Sora, in molti hanno voluto salutarlo per l'ultima volta partecipando alle esequie. Presenti numerosi amministratori, il corpo della polizia locale e i volontari della protezione civile di Sora che via social hanno ricordato la sua figura: "Con lui se ne va un punto di riferimento della nostra associazione, con cui abbiamo condiviso un ventennio di emergenze sul territorio.

Rocco era molto legato al suo lavoro e al ruolo che ricopriva, sempre presente sulle emergenze di giorno, di notte, sotto la neve e la pioggia. I nostri ragazzi sapevano che potevano contare su di lui in ogni momento. Lui aveva piena fiducia in noi, ci rendeva partecipi di tutte le attività. E quando abbiamo avuto bisogno ci ha difeso a spada tratta e supportato senza mai tirarsi indietro".

Presenti al funerale il sindaco di Sora Roberto De Donatis e il suo predecessore e consigliere comunale Ernesto Tersigni che ha ricordato con toccanti parole l'amico Rocco. Anche il Comune di Santopadre, dove il maggiore era nato il 25 agosto 1960 e dove ricopriva la carica di presidente del Consiglio, ha espresso vicinanza alla famiglia Dei Cicchi per la grave perdita. Così pure il presidente del gruppo provinciale di Forza Italia, Gianluca Quadrini: «Ci ha lasciato un uomo di grande valore che ha dato molto a questo territorio, garantendo ogni giorno la nostra sicurezza. La morte dell'amico Rocco è una grave perdita per tutta la comunità e per tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di apprezzare le sue qualità umane e la sua operatività. Esprimo con profondo dolore le mie condoglianze alla sua famiglia».