Oltre 200.000 vaccinati, grazie anche al successo degli open day. Procede spedita la campagna vaccinale, mentre la Ciociaria supera i 32.000 positivi dall'inizio della pandemia. Se a questi si aggiungono circa 70.000 persone che hanno completato il ciclo, i quasi 30.000 guariti, la quota di immunizzati (pur se con una sola dose) in Ciociaria supera il 50%. Considerato che già a 180.000 la dg dell'Asl Pierpaola D'Alessandro aveva annunciato il raggiungimento del 50% del target e che, secondo una stima Istat, al 1° gennaio 2021 la popolazione provinciale over 16 era di 411.482 persone, la quota di chi ha fatto il vaccino comincia a essere importante. Tanto più che tra open day e aperture alle nuove fasce, si sta abbassando la media dell'età di chi si vaccina.

Ieri i posti prenotabili agli hub aderenti all'open day sono andati tutti esauriti così come era successo la passata settimanale. Alla Psc di Torrice (oggi si replica dalle 16 alle 21) come ad Arce (centro diagnostico anche oggi dalle 10 alle 24) e a Sant'Elia Fiumerapido (Villa degli Ulivi, solo ieri) c'è stato un grande afflusso anche di over 35, tutti desiderosi di accorciare i tempi di attesa per avere l'immunizzazione con AstraZeneca. A fine giornata erano 4.580 le vaccinazioni in 24 ore per un totale di 201.753. Il Lazio è a 2.939.020 con un incremento di 49.402.

Intanto, l'Asl dà notizia che è stato ultimato l'hub Stellantis di Piedimonte San Germano. «È stato un grandissimo lavoro di squadra, che ha coinvolto insieme, fianco fianco, tecnici, ingegneri, operai e informatici. Tutti assieme dietro le quinte per contribuire a far funzionare la grande macchina della campagna di vaccinazione. Grazie ingegner Figliuolo, una grande sinergia per uno straordinario lavoro di squadra», le parole orgogliose della direttrice generale dell'Asl di Frosinone Pierpaola D'Alessandro.

I numeri del Lazio
«La campagna vaccinale del Lazio prosegue con ottimi risultati», fa sapere l'Unità di crisi Covid regionale. Nella nota si dice che «ad oggi gli over 80 che hanno concluso il ciclo vaccinale sono l'85% mentre il 92% ha ricevuto la prima dose. Gli over 70 che hanno ricevuto le due dosi di vaccino sono il 36% e l'80% ha ricevuto la prima dose. Per quanto riguarda gli over 60, il 66% ha ricevuto la prima dose di vaccino e il 16% ha già concluso il ciclo vaccinale. Gli over 50 che hanno ricevuto la prima dose sono il 39% e il 12% ha concluso il ciclo. Infine, gli over 40 che hanno ricevuto la prima dose sono il 18,5%, mentre l'8,8% ha concluso il ciclo vaccinale».

La giornata
Sempre meno i positivi in provincia di Frosinone. Ieri se ne sono contati 26 di cui 9 ad Alatri, 4 a Frosinone, 2 a Fiuggi, Isola del Liri e Veroli, 1 ad Arpino, Ausonia, Cassino, Morolo, Ripi, Roccasecca e Sora. Dall'inizio della pandemia sono 32.012 le persone infettatesi, 29.490 sono guarite.
La vittima
C'è un decesso per Covid in Ciociaria. Si tratta di una donna di 92 anni di Frosinone, il quinto decesso della settimana. Il che vuol dire che in 13 giorni si contano 11 morti contro i 12 della settimana 3-9 maggio. Andando più indietro nel tempo le vittime erano 23 (26 aprile-2 maggio), 20 (19-25 aprile), 27 (12-18 aprile), 26 (5-11 aprile) e 30 (29 marzo-4 aprile). dall'inizio della pandemia i morti sono 655, di cui 30 a maggio, a dispetto dei 103 di aprile.

I guariti
Altri 79 sono i negativizzati dell'ultimo bollettino. In questa settimana sono 435 contro i 484 dell'intera scorsa settimana. Si conferma il trend che vede più guariti che nuovi positivi (169). Succede da dieci settimane consecutivamente ormai. A maggio sono 1.758 i guariti con il totale da inizio anno che tocca quota 17.713.
Gli indici
Scende ancora la percentuale dei casi scoperti sul totale dei tamponi processati. Ieri il tasso era all'1,70%, il più basso del 2021 (stessa cosa in Italia con l'1,6%), in ulteriore diminuzione dall'1,89% del bollettino precedente. In questa settimana cinque volte su sei il dato è rimasto sotto il 2,50% con l'unica eccezione di mercoledì al 3,30%. La media settimanale si contrae al 2,27% dal 3,40% di sette giorni prima.
Resta invariata l'incidenza settimanale ogni 100.000 abitanti. Per il secondo giorno consecutivo si attesta a 44,86. Il motivo è semplice i 26 contagi di ieri fanno il paio con i 26 di sabato scorso che escono dal computo. Sabato scorso, peraltro, il valore era a 64,36, quello prima ancora a 71,49. mentre il primo maggio era a 100.
I tamponi
Di pari passo con la discesa dei nuovi positivi prosegue il decremento del numero di tamponi effettuati. In questa settimana con i 1.525 di ieri siamo a 7.472, al massimo sono stati toccati 1.690 venerdì. La passata settimana si è chiusa a 9.597 con un massimo di 2.174, prima ancora il dato si era assestato tra gli 11.000 e i 12.000 test tra il 5 aprile e il 9 maggio.