È online la petizione per lo Schioppo Monumento naturale. A lanciarla è stata il coordinamento Schioppo Bene Comune attraverso la piattaforma Change.
L'obiettivo è 500 firme. Ieri pomeriggio ne erano state raccolte oltre 270.

«Lo Schioppo –si legge nella descrizione della petizione -  ubicato nella zona nord di Frosinone, in via Mola Nuova, a pochi passi da De Matthaeis, è un'area da valorizzare per la sua bellezza ambientale e paesistica nonché per la presenza di memorie storiche e monumentali lungo il fiume Cosa, che testimoniano il rapporto tra l'uomo e il fiume sin dai tempi più antichi».

L'obiettivo è l'istituzione del monumento naturale.
Ovvero, area tutelata per le sue caratteristiche di rilevante interesse storico e naturalistico. Schioppo Bene Comune, insieme di associazioni e volontari, evidenziano che «dal 2013 si impegnano a pulire e far conoscere questo paradiso naturale».

La descrizione della petizione, a firma di Frosinone Bella e Brutta, Rigenesi, Zerotremilacento, Ci vediamo in provincia, Circolo Legambiente "Il Cigno" di Frosinone Aps, Forza Frosinone e Frosinone City, evidenzia che «il perimetro dell'area che si ritiene necessario porre sotto tutela della legge regionale 29/97 si estende per circa 150.000 mq caratterizzate da vegetazione boschiva e riparia, aree coltivate e lembi semi-naturali, includendo edifici e manufatti architettonici di rilevanza storica, come Fontana Bussi, ma anche aree archeologiche».

FIRMA QUI LA PETIZIONE