Dieci azioni per mettere in sicurezza l'Italia. Perché non basta osservare le regole di distanziamento e non bastano i vaccini per ripartire senza nuove chiusure.
La proposta arriva da Lettera150, il think tank a cui aderiscono oltre 300 accademici di varie discipline e le proposte operative spaziano dai test molecolari su vasta scala alla medicina preventiva e domiciliare, dalla produzione nazionale dei vaccini al sequenziamento delle varianti, alla pubblicazione dei dati disaggregati, dalla detraibilità fiscale delle mascherine ffp2 alla purificazione dell'aria negli ambienti chiusi, dai trasporti alle scuole.

«L'epidemia ha messo a nudo vecchie e nuove inefficienze - spiega Giuseppe Valditara, giurista e coordinatore di Lettera150 - il quadro macroeconomico delineato ai primi di marzo dall'Istat evidenzia quanto sia stato forte l'impatto di questa pandemia. Per evitare nuovi stop, dunque, serve una strategia ad ampio raggio». Ecco le misure proposte da Lettera150 che mirano ad approfondire e monitorare la conoscenza della diffusione del virus.

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99