Indagati per spaccio cinque frusinati e un sessantenne di Fondi. In cinque sono stati rinviati a giudizio, mentre un quarantunenne ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato. Venerdì scorso si è svolta l'udienza preliminare. L'udienza per il rinvio a giudizio è stata fissata per il prossimo 28 settembre. A finire nei guai L.B. 44 anni, A.D.L. 38 anni, D.G. 50 anni, R.C. 57 anni e M.D. 41 anni, tutti di Frosinone e C.Z. 60 anni di Fondi. M.D. ha invece optato per l'abbreviato. L'udienza si terrà il prossimo 28 settembre. Sono accusati di spaccio di sostanza stupefacente.

I fatti
I fatti contestati risalgono al periodo che va da ottobre 2016 a dicembre dello stesso anno, per quantitativi che vanno dai 10 ai 15 grammi a volta. Tutto è partito da un'altra indagine che stava portando avanti la Guardia di Finanza di Roma. Da alcune intercettazioni sono emerse, stando alle accuse, le cessioni di sostanza stupefacente da parte dei sei imputati. Le indagini sono poi passate al Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Frosinone.

Due anni fa l'avviso di conclusione delle indagini.
L'altro ieri si è tenuta l'udienza preliminare e il giudice Bracaglia Morante ha disposto il rinvio a giudizio per gli imputati. Il quarantunenne frusinate, come detto, è stato l'unico a chiedere di essere giudicato con l'abbreviato.
Nel collegio difensivo gli avvocati Nicola Ottaviani, Giampiero Vellucci, Rosario Grieco, Tony Ceccarelli e Giorgio Igliozzi. L'udienza il 28 settembre.