Un gruppo sempre in prima linea. Che non si è mai tirato indietro, neppure durante i momenti più difficili dovuti alla pandemia, quando ci si è attivati per realizzare al meglio iniziative poi "spazzate via" dall'emergenza sanitaria. Ma loro in silenzio, unite, seppur mantenendo le dovute distanze di sicurezza anti covid, hanno lavorato con impegno, portando avanti la loro passione di un'antica arte, quella dell'uncinetto, con cui hanno realizzato anche alberi di Natale che hanno abbellito il paese di Torrice.

E la loro passione le ha portate a realizzare anche lavoretti che hanno abbellito la mostra mercato il cui ricavato è stato destinato a un importante gesto: l'acquisto di materiale didattico per le scuole del territorio, infanzia, primaria e secondaria. Parliamo del gruppo "Il filo che unisce e dona speranza".

«Sono orgogliosa di aver creato da poco più di un anno questo gruppo di donne che unite tra loro da un filo e dalla stessa passione hanno cercato di dare un segno di speranza - sottolinea Anna De Persis - Oltre a portare calore al nostro paese con l'esplosione di colori nel periodo natalizio, abbiamo cercato di dare una mano. Con le nostre mani e tanti cuori che all'unisono battono formandone uno unico, abbiamo organizzato una mostra mercato il cui ricavato è stato destinato all'acquisto di materiale didattico per le nostre scuole.

Grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto in questo percorso. Grazie al commissario prefettizio dottoressa Anna Mancini, alla Pro loco e alle persone che hanno collaborato all'iniziativa. Continuate a sostenerci perché noi non ci siamo mai fermate ed abbiamo altre sorprese in arrivo».