La Ciociaria ha battuto la Costiera Amalfitana a colpi di gnocchi di acqua e farina al ragù della nonna, scaloppina con stick di patate e peperoni e panna cotta con coulis di fragola. Ma Stefano Messore, il trentaseienne vincitore insieme alla moglie Giusy Di Palo della sfida culinaria e di galateo, ha approfittato dell'occasione pubblica per dimostrare tutto il suo attaccamento al suo paese di origine, Vallemaio. E anche grazie ai sapori mai dimenticati del piccolo centro della valle dei santi ha vinto la puntata di "Cortesie in famiglia", la competizione culinaria che èandata in onda sul canale Real Time di Discovery Italia che mette alla prova le abilità e le nozioni di galateo di due contendenti, padroni di casa e cuochi al tempo stesso.

L'obiettivo è cucinare pietanze prelibate e far sentire gli ospiti a loro agio. Sono in corso in questi giorni le repliche. La coppia ha ospitato nella sua casa romana lo stilista e famoso wedding planner Enzo Miccio e la Cortesie in famiglia", la competizione in onda sul canale Real Time di Discovery Italia blogger e cuoca Chiara Maci. Ma presto ha suonato alla sua porta, come stabilito dal nuovo format del programma, anche Ciro Priello come ospite a sorpresa. Con Enzo Miccio Stefano ha anche giocato una partita a biliardino, quindi gli ha mostrato loro l'orto che è riuscito a ricavare a Roma, per avere sempre prodotti a chilometri zero da cucinare divertendosi con i suoi due bambini.

«Abbiamo scelto di portare in tavola un menù dal titolo ben chiaro "Ciociaria mon amour", che ha richiamato i sapori tipici di Vallemaio hanno detto Stefano e Giusy, una coppia affiatatissima, nella vita e nel lavoro, perché si occupano insiemedi tricologia – e riscoprire la cucina delle nonne. Ci siamo divertiti molto, è stata un'esperienza bellissima. Dedichiamo la vittoria a tutti i vallefreddani». L'ha capito bene Chiara Maci: «Il loro menù racconta una storia, la loro storia, dagli gnocchi della nonna di Stefano e della sua infanzia, al secondo dedicato ai figli e al dolce che ricorda il loro amore, il loro primo appuntamento». Apprezzatissima da Ciro l'accoglienza. Eppure la sfida non era per niente facile.

Dall'altra parte, altri due trentenni molto intraprendenti, Paolo, cugino di Giusy, e Diana, accomunati dalla passione per la cucina (soprattutto quella di Diana!) e per la barca, hanno proposto un menu tipico della costiera amalfitana: spaghetti alla Nerano, polpette di pesce spada e tonno e cheesecake. Enzo Miccio ha voluto chiudere così la puntata, parlando di Stefano e Giusy: «Quello che mi è piaciuto di più è stata la loro spontaneità, la loro genuinità e la semplicità nel raccontarci la loro storia d'amore ed è questo che io mi porto dopo una giornata trascorsa con loro».