Una giornata emozionante ieri a Ventotene dove il sindaco e il presidente del consiglio hanno presenziato alla prima delle due giornate dell'iniziativa "Marcia per l'Europa" presentata proprio nei giorni scorsi in sala Restagno. Protagonista dell'iniziativa l'IIS Medaglia d'Oro, il dirigente scolastico, marcello Bianchi aveva spiegato: «Destinatari dell'iniziativa sono gli studenti (ne saranno direttamente coinvolti circa 600, non solo di Cassino ma anche della nostra provincia), ad arricchire l'iniziativa vi è quest'anno anche la ricorrenza degli 80 anni dalla redazione, da parte di Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, del Manifesto di Ventotene, documento che ha ispirato la successiva nascita delle istituzioni europee».

E proprio per questo motivo la prima tappa è stata celebrata nell'isola pontina. Ieri mattina in piazza Castello l'accensione della "Fiaccola Europea", dopo la delegazione ha fatto visita ai luoghi del confino e poi c'è stata la deposizione della corona sulla tomba di Altiero Spinelli.

Il secondo appuntamento si svolgerà a Cassino martedì, alle8.30 sarà accesa la fiaccola sul tripode del monumento ai Caduti. Poi su Montecassino con accoglienza dell'abate Ogliari. Il coro Asdoe chiuderà la giornata. «La "Marcia", vuol rappresentare - ha spiegato il professor Riccardi - il simbolo che ripercorrerà i luoghi dei combattimenti sulla linea Gustav, che hanno visto protagonisti nel secondo conflitto mondiale gli eserciti di tante nazioni. Un messaggio per i giovani, per un'Europa libera e unita».

Durante la marcia verso Montecassino 27 studenti porteranno altrettante bandiere in rappresentanza di ciascun stato dell'Unione.
«L'iniziativa è lodevole - aveva spiegato Salera - coerente con gli interessi di questa amministrazione. Ha una rilevanza di alto valore culturale e civile. Propone e richiama una riflessione sui principi cardine dell'Europa unita».