Aiutare le attività commerciali in questo momento di ripartenza. È questo l'input che l'amministrazione comunale ha deciso di dare a tutte le attività del territorio. La giunta del sindaco Rotondo ha adottato una propria delibera con cui ha concesso una serie di deroghe a tutte quelle attività che ne faranno richiesta.

I provvedimenti
Nello specifico, tra le altre cose, le attività commerciali potranno estendere l'occupazione del suolo pubblico anche "sul fronte di locali limitrofi a condizione che vi sia l'assenso del proprietario/titolare di tali locali, fermo restando l'obbligo di lasciare liberi gli accessi agli edifici sia pedonali che carrabili e agli altri locali commerciali/direzionali, con facoltà di occupare anche i posteggi dei mercati al termine dell'attività degli stessi.
La carreggiata dovrà rimanere libera per il transito pedonale e dei mezzi di emergenza. Le strutture delle occupazioni temporanee dovranno essere facilmente amovibili e consentire l'agevole passaggio degli eventuali mezzi di soccorso; gli esercenti interessati dovranno avere cura dei luoghi mantenendoli in stato decoroso ed igienicamente in buone condizioni».

Per il fine settimana è stato inoltre deciso che potranno «essere disposte chiusure al traffico veicolare di determinate vie, di norma non aperte al trasporto pubblico e non destinate alla viabilità principale; in queste strade le occupazioni potranno essere effettuate sugli stalli destinati a parcheggio che risultino liberi nei limiti di due aree di parcheggio».

Misure straordinarie
Un provvedimento che, come spiegato dal consigliere comunale delegato alle attività produttive Gaetano Spiridigliozzi, assume carattere «temporaneo ed eccezionale visto il periodo e l'emergenza in corso.
Le attività commerciali avranno un po' di respiro dal punto di vista economico, con questo provvedimento si dimostra vicinanza a tutte le attività che hanno subito notevoli perdite non semplici da recuperare».

Ma come fare per accedere a queste deroghe? «Gli interessati – ha aggiunto Spiridigliozzi - potranno inviare da oggi formale richiesta con allegato uno schizzo/piantina per dimostrare come sarà disposto lo spazio richiesto. Ovviamente tutti gli spazi occupati saranno protetti e opportunamente segnalati per fare in modo che la sicurezza non venga meno. Ringrazio il sindaco e la giunta per il sostegno a quest'iniziativa».

E proprio dalla giunta stanno per arrivare anche altri aiuti. «Questo provvedimento va nella direzione che stiamo portando avanti già dallo scorso anno - ha affermato il sindaco Anselmo Rotondo - Da parte nostra c'è il massimo impegno nel continuare a sostenere le attività commerciali in ogni modo possibile. È un periodo di grande difficoltà e ritengo che sia giusto che il Comune faccia la sua parte. Così come la farà in sede di approvazione della tariffa Tari dove stiamo elaborando apposite classi di sgravi ed esenzioni».