Vertenza Italtractor: proficuo il tavolo che si è tenuto ieri su iniziativa del consigliere regionale Mauro Buschini e dell'amministrazione comunale. La Itm, l'azienda cepranese del gruppo Titan International che produce elementi per sottocarro, sta articolando un piano di efficientamento convincente; gli ambiti d'intervento in programmazione sono stati illustrati proprio ieri mattina nell'incontro in videoconferenza voluto dal consigliere Buschini e al quale hanno partecipato l'assessore regionale al lavoro Claudio Di Berardino, l'amministrazione comunale con il sindaco Marco Galli e il vicesindaco Vicenzo Cacciarella, i sindacati Fiom e Fim insieme alle Rsu, il management dell'azienda e Unindustria Frosinone.

«L'azienda - chiarisce Buschini - ha illustrato gli ambiti di intervento per efficientare lo stabilimento di Ceprano nel complessivo piano di investimenti post Covid del gruppo Italtractor. Sopratutto nell'intervento finale il management ha risposto alle preoccupazioni manifestate durate la riunione, ridabendo la volontà di proseguire le attività nell'area industriale di Ceprano. Noi, come Regione, abbiamo manifestato la disponibilità, emersa già nel primo tavolo convocato lo scorso anno, a tenere in vita una interlocuzione istituzionale che possa sostenere il piano aziendale».
Il sindacato, dal canto suo, ha manifestato la necessità di avere certezze sugli investimenti e sugli standard occupazionali.

Il tavolo si è aggiornato al 27 maggio per consentire all'azienda di proseguire lo studio e mettere a punto il piano degli investimenti. «L'amministrazione comunale è al fianco dell'azienda e soprattutto dei lavoratori - hanno chiarito i rappresentanti istituzionali del Comune - per scongiurare crisi economiche che andrebbero a gravare sull'indotto già depotenziato negli ultimi anni».
Il 27 maggio dovrebbe essere presentato il piano di investimenti che prevede il rilancio di un'attività che ha grandi potenzialità e che nel 2014 ha intrapreso un percorso di crescita in costante evoluzione, forte della sua capacità d'innovazione e di una nuova politica aziendale che ha prodotto eccellenti risultati.