Doccia fredda per gli oltre cento dipendenti della Avon che hanno immediatamente incrociato le braccia. Ieri mattina numerosi lavoratori dello stabilimento Avon Cosmetics, situato in via Fratta Rotonda, sono scesi in sciopero per contestare la cessione del ramo d'azienda comunicata dalla direzione aziendale.

La Avon Cosmetics, operante nel settore della vendita al dettaglio (prevalentemente a domicilio e tramite piattaforme web) di prodotti cosmetici, articoli da toeletta, trattamenti di bellezza, integratori, bigiotteria e preziosi, accessori di moda e altri articoli, ha precisato che dal primo giugno prossimo sarà la Quickly Group, con sede legale a Como, a gestire le attività.

I 104 dipendenti che si occupano di stoccaggio e distribuzione dei prodotti Avon, mai avrebbero creduto ad una operazione del genere, e lo sconcerto è tangibile tra quanti erano convinti di potersi sentire "una famiglia".

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99