Aggredita da tre ragazzi di colore che volevano derubarla in pieno centro: denuncia l'episodio alla polizia. Poteva avere un epilogo più drammatico l'aggressione subita da una donna che, fortunatamente, se l'è cavata con un occhio nero. Si tratta di Maria Gabriella D'Orazio, 63 anni, che lunedì mattina è stata aggredita mentre stava uscendo di casa. L'agguato si è consumato tra i vicoli del centro storico.

La donna, che abita in via Friuli, stava uscendo di casa in bici per sbrigare delle faccende. Erano passate da poco le 9. La sua attenzione era rivolta al cellulare quando all'improvviso si è sentita afferrare da dietro. Tre ragazzi, molto giovani, probabilmente sotto i vent'anni, tutti di colore, l'hanno aggredita con l'obiettivo di rubarle la borsa. Infatti, mentre uno dei tre le teneva la testa indietro con un braccio, l'altro ragazzo la strattonava per portale via la borsa.

La donna, seppur di esile corporatura, si è saputa difendere: ha tenuto stretta la borsa e si è divincolata, inveendo contro i tre furfanti che a quel punto, forse spaventati dalla reazione della donna, sono fuggiti a mani vuote facendo perdere le loro tracce tra i vicoli che portano al santuario della Madonna delle Grazie.
«Non ho urlato perché so che non c'è nessuno tra quei vicoli e quindi sarebbe stato inutile - spiega Maria Gabriella -. Ho sempre un occhio attendo sia quando esco che quando rientro a casa perché qua succede di tutto. Spaccio di droga, schiamazzi, incontri spiacevoli: un centro storico abbandonato e senza controlli. Quanto mi è successo non deve accadere più.
Chiedo a gran voce controlli più frequenti delle forze dell'ordine; inoltre, un sistema di videosorveglianza sarebbe un buon deterrente".

La donna, dopo esser riuscita a mettere in fuga i tre giovani, non ha esitato a chiamare il 113. Sul posto è giunta una pattuglia della polizia di Stato. Gli agenti hanno raccolto la sua testimonianza e ieri mattina la signora si è recata al commissariato di polizia per sporgere denuncia. I poliziotti hanno raccolto del materiale video dalle attività commerciali della zona e le indagini sono in corso per risalire ai colpevoli dell'aggressione. La donna invita tutti i cittadini a denunciare gli atti violenti e chiede più sicurezza nelle strade della città.

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.
EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99