Per tutto il 2021 non si pagherà la tassa del suolo pubblico, a decidere l'agevolazione per tutti i ristoranti e bar e comunque nello specifico a tutti gli esercenti di Serrone che fanno somministrazione la giunta comunale. «Lo scopo di questa delibera - dice il sindaco Giancarlo Proietto - è far vivere l'intero territorio all'aperto favorendo il distanziamento sociale nel rispetto delle norme anti-Covid».

«Alla gratuità del suolo pubblico - aggiunge il vicesindaco ed assessore alla pianificazione e sviluppo Enilde Tucci - previsto dal decreto Sostegni fino al 30 giugno, si aggiunge l'esenzione deliberata dalla giunta comunale per ulteriori sei mesi, in modo da completare l'intero anno. Da parte nostra vogliamo dare la certezza ai pubblici esercizi che fino alla fine dell'anno potranno contare su questa agevolazione».
La domanda andrà presentata alla polizia locale.