«Inutile girarci intorno: è stato un 1° maggio diverso da tutti gli altri. Perché il pensiero è andato a tutti quelli che il lavoro lo hanno perso. Oltre che a quelli che non riescono a trovarlo». Non si nasconde Enrico Capuano, segretario provinciale della Cisl. Dice: «Ad ogni livello dobbiamo impegnarci tutti per creare le condizioni affinché si possa arrivare ad un nuovo patto sociale, come quello del 1993. È assolutamente necessario un modello diverso ed equilibrato per dare vita ad un nuovo sviluppo dell'economia e della società.

La pandemia ha fatto saltare tutti gli equilibri. La figura del lavoratore va rimessa al centro del sistema». Spiega Enrico Capuano: «Nel Lazio la pandemia ha spazzato via quasi 50.000 posti di lavoro. E meno male che c'è stato il divieto di licenziamento, una misura che però prima o poi finirà. E bisognerà governare quello che succederà. Il conto più salato lo hanno pagato e lo stanno pagando le donne e i giovani. Teniamo presente che la disoccupazione giovanile in Ciociaria sfiora il 33%. Le ore di cassa integrazione sono esplose, ma siamo tutti consapevoli che non si potrà andare avanti per sempre con gli ammortizzatori sociali.

Detto tutto questo, però, dobbiamo anche aggiungere che i problemi c'erano anche prima della pandemia. In questo territorio il mondo del lavoro è in crisi da anni e spesso l'unica risposta è la precarizzazione».
Aggiunge Enrico Capuano: «In questa fase, però, è prioritario accelerare sul piano vaccinale. Se non si mette in sicurezza l'aspetto sanitario è impossibile pensare di ripartire.

L'imperativo categorico è puntare sulla formazione, sul sostegno al reddito e sul rilancio degli investimenti pubblici. Per quanto riguarda la provincia di Frosinone, il tema delle politiche attive del lavoro resta centrale. Il mese scorso è stato sottoscritto un Protocollo con la Regione Lazio. Si tratta di un punto fondamentale per fronteggiare le difficoltà economiche e sociali».

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99