Il timore del covid porta il primo cittadino Claudio Guerriero ad emettere una dura ordinanza in vista del fine settimana del primo e due maggio, due giornate che si prospettano ad alto rischio di assembramenti per uscite e gite fuori porta.

Con questa decisione saranno interdette al pubblico «tutte le aree pic-nic ricorda Guerriero previsto poi il divieto di utilizzo dei barbecue e di accensione dei fuochi nelle aree verdi, parchi e giardini pubblici.

Inoltre previsto il divieto in aree spesso che richiamano gli amanti della scampagnata come Macchia Moretti, Fontana La Macchia e l'area adiacente la pista ciclabile ad eccezione dell'area delimitata, gestita dal privato, dell'Oasi Faunistica».

Insomma il primo cittadino conferma la linea dura e non ancora fidandosi delle riaperture cerca di stoppare sul nascere possibili comportamenti non consoni. Chiaro che per le forze di polizia del posto si prevede un fine settimana di controlli.