Sta riscuotendo un grande successo la campagna di solidarietà "Latte sospeso", lanciata dall'associazione "Il Campo" in collaborazione con "Photogiocando", "Noi per le Fraschette" e "Musicapolis". Fino ad oggi sono stati raccolti circa 1000 euro, tutte donazioni spontanee che sono state impiegate per comprare latte artificiale destinato a quelle famiglie che, complici i tanti problemi connessi alla crisi economica e alla pandemia, non hanno modo di acquistare il cibo per i propri figli piccoli.

Una cifra che ha consentito e sta consentendo di aiutare più di qualche bebè, racimolata tra l'altro in periodi in cui eravamo in zona arancione o rossa, quindi con tutte le difficoltà del caso ad incontrarsi. La raccolta, come detto in precedenza, è finalizzata all'aiuto dei bimbi meno fortunati e sta attirando l'attenzione di tanti media e la simpatia di molte persone, anche fuori da Alatri e fuori dalla provincia, che vogliono contribuire alla campagna.

Oltre a donare latte e piccole somme in denaro, più di qualcuno ha offerto anche vestitini usati che, in diversi casi, andrebbero buttati via: gli abiti possono essere donati se lavati, stirati e confezionati in appositi sacchetti, indicando taglia, sesso ed età. Sulla pagina facebook de "Il Campo" è possibile trovare altre informazioni in merito all'iniziativa e tutti i punti di raccolta per lasciare latte, denaro o altri oggetti (viene rilasciata una ricevuta). Tutto ciò che verrà donato sarà utilizzato esclusivamente per i bambini e niente viene trattenuto per gli organizzatori, che operano in maniera del tutto volontaria.