Sarà il primo fine settimana di festa dopo mesi. E per questo il questore di Frosinone Leonardo Biagioli ha deciso di rafforzare i controlli anti-covid. Sono stati preparati servizi specifici finalizzati al rispetto delle norme, in modo particolare per il prossimo fine settimana, coincidente con la festività del 1° maggio.
In campo polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia provinciale e locale.

Per il Lazio come per la provincia di Frosinone, in base alle norme vigenti per il contrasto alla diffusione del nuovo Coronavirus, si applicano le disposizioni previste per la zona gialla. Pertanto, il questore, in seguito alla riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Eugenio Portelli ed al successivo tavolo tecnico, ha predisposto specifici servizi finalizzati al rispetto delle norme.

Tanto più che, con l'approssimarsi del 1° maggio, è presumibile ipotizzare che un gran numero di persone si sposterà verso le località di villeggiatura, le seconde case i luoghi turistici della Ciociaria, del Lazio e anche delle altre regioni in fascia gialla. Al fine di prevenire e contrastare ogni irregolarità ricordano dalla questura la polizia di Stato sarà affiancata dai militari dell'Arma dei carabinieri, dai carabinieri forestali, dalla guardia di finanza, dagli uomini della polizia provinciale e delle polizie locali, al fine di coprire con un capillare spiegamento di forze ogni punto sensibile della provincia. La questura schiererà personale in divisa ed in borghese, con l'impiego altresì di agenti in servizio nel capoluogo e nei commissariati di di Cassino, Fiuggi e Sora.

Osservate speciali saranno località come Picinisco, Campo Staffi e Campocatino, Altipiani di Arcinazzo, Santa Serena, La Selva di Paliano, Prato di Campoli, Prati di Mezzo, Settefrati-Canneto, i laghi di Canterno, Posta Fibreno, Isoletta e Cardito.
«L'amenità dei paesaggi e la caratteristica dei territori ben si adattano, come nel recente passato, alle classiche scampagnate con parenti ed amici - ricordano dalla questura -. Attenzionati, al fine di evitare assembramenti, saranno anche parchi e zone di aggregazione sociale nelle città e nei paesi della provincia; accurati saranno i controlli amministrativi presso gli esercizi pubblici e le strutture ricettive.
Impegnati nei controlli anche i poliziotti delle specialità; la polizia stradale cui sarà demandato il controllo lungo tutte le maggiori arterie viarie della provincia, e la polizia ferroviaria negli scali più importanti. Si richiama la cittadinanza al buon senso e al rispetto delle regole, a tutela della salute dell'intera popolazione»

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.
EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99