Sulla questione rifiuti interviene nuovamente il presidente di Gioventù Nazionale Ferentino, Claudia Angelisanti, la quale esprime il più totale dissenso nei confronti degli incivili fiduciosa negli interventi e nella maggiore attenzione da parte dell'amministrazione comunale sulla questione ambientale.

«Dopo aver ampiamente segnalato alcuni mesi tramite pec al sindaco Antonio Pompeo, all'assessore all'Ambiente Evelina di Marco e il responsabile dell'Ufficio tecnico di Ferentino e dopo l'intervento del presidente del Consiglio provinciale Daniele Maura ed essermi costantemente accertata delle condizioni, che ad oggi appaiono molto avverse in cui versa la zona che circonda la riserva del Lago di Canterno, appare riduttivo attuare semplicemente sterili polemiche e sarebbe ora di andare oltre passando dal silenzio tombale all'applicazione di soluzioni effettive passando così ai fatti. La situazione appare orripilante e torva sia per l'ambiente sia per la salute dei nostri concittadini».

La denuncia
«Ancora una volta mi trovo a denunciare le malevole condizioni in cui versano le periferie della nostra città, nonostante numerose segnalazioni, si evidenzia il totale abbandono di quest'ultime prive di controlli e garanzie, specialmente in aree così delicate che devono essere salvaguardate e potenziate. In ultimo - conclude - rinnovo le proposte già inviate agli organi competenti, ovvero l'immediata pulitura della strada e piazzole di sosta adiacenti alla riserva e la presenza di apparati di videosorveglianza su aree così recondite».