Una grande sfida si apre per la valorizzazione e la conoscenza della valle dei santi. I comuni di Sant'Andrea sul Garigliano, Sant'Ambrogio sul Garigliano, Sant'Apollinare, San Giorgio a Liri, Coreno Ausonio, Ausonia, Castelnuovo Parano, Esperia, Pignataro Interamna e Vallemaio hanno deciso di dare vita ad un'associazione mista pubblico-privata, denominata Destination Management Organization "Aurunci-Valle dei Santi".

Al suo interno sono coinvolti circa quindici enti privati per la promozione del loro territorio e per la creazione di un'offerta turistica di ampio respiro che, tramite un'importante campagna di comunicazione, possa mettere in risalto i tratti identitari dei territori interessati. L'ente capofila è il comune di San Giorgio a Liri. Il sindaco del paese Francesco Lavalle ha assunto il compito di coordinare le attività funzionali alla creazione di questo ente di promozione turistica e del territorio in vista della partecipazione all'Avviso pubblico "Programma regionale straordinario per il rilancio e la promozione delle destinazioni turistiche".

Non meno importante è il ruolo svolto dai privati e dalle molte associazioni del territorio che hanno abbracciato con entusiasmo e molta voglia di fare la proposta avanzata dalle amministrazioni comunali coinvolte.
Il bando scade il 12 maggio e ha lo scopo di presentare progetti di valorizzazione degli ambiti territoriali della Regione Lazio indicati dal Piano Turistico Triennale 2020-22 per potenziare i vari segmenti turistici, quali quello culturale, artistico, storico, naturalistico, religioso, enogastronomico e sportivo.

I comuni della zona Aurunci-Valle dei Santi si sono detti pronti a raccogliere questa importante sfida per cercare di dare un futuro al nostro territorio e soprattutto alle nuove generazioni forti del sostegno di altri enti pubblici e del mondo dell'associazionismo.