Tutto è partito da un apprezzamento fatto ad alcune ragazze. Un apprezzamento da parte di ventenni che erano a bordo di un'auto. Quattro ragazzi, tra i quindici e i sedici anni, che erano con le giovani in una stradina nella parte bassa del capoluogo, non hanno preso bene le avances. Hanno così inseguito la vettura su via Aldo Moro dove, bloccata dal traffico, la colpivano con calci e pugni. Arrivati nel vicino parcheggio dell'ascensore inclinato la situazione è degenerata.

Gli occupanti del veicolo sono scesi e hanno affrontato il gruppo di minori scatenando la rissa. È quanto ricostruito dagli agenti delle Volanti della questura che sabato sera hanno subito avviato le indagini per chiarire l'esatta dinamica di quanto accaduto poco prima delle 20, in pieno centro, nell'ultimo sabato in zona arancione. Indagini che proseguono per cercare di identificare gli altri partecipanti alla rissa. Erano circa una ventina i giovani coinvolti.

Intanto sei sono stati denunciati tra cui tre minorenni.
A uno dei minorenni nello scontro è stata strappata dal collo una collana in oro del valore di circa 1.000 euro. Pertanto si è affidato all'avvocato Luigi Tozzi anche per sporgere querela in merito all'aggressione. Anche altri due minorenni si sono rivolti all'avvocato Tozzi, mentre uno all'avvocato Massimo Meleo.

La ricostruzione
Alla vista dei poliziotti, alcuni giovani si sono dati alla fuga, mentre altri che continuavano a picchiarsi sono stati immediatamente bloccati dagli operatori. Sul posto
è intervenuto in ausilio anche il personale dell'Arma e gli operatori del 118 per soccorrere i ragazzi
rimasti feriti. I sei giovani, di cui tre minorenni, sono stati condotti in questura. Dai primi accertamenti è emerso che l'episodio si è verificato in modo estemporaneo,
pertanto non riconducibile al fenomeno delle risse organizzate sui social che ha interessato nelle
settimane scorse altre località del territorio nazionale, a causa di apprezzamenti rivolti alle amiche di tre di loro da parte degli occupanti di un'auto in transito.

Le indagini
Gli uomini coordinati dal dottore Antonio Magno proseguono le indagini per identificare gli altri
partecipanti alla maxi rissa.

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99