Promuovere tirocini teorico-pratici tra il Comune di Frosinone e il Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale dell'Università di Perugia. È lo scopo della convenzione quadro approvata dalla Giunta Ottaviani.
L'ateneo umbro, infatti, ha scelto il Capoluogo ciociaro per avviare alcune forme di tirocinio, con l'obiettivo di agevolare le scelte professionali degli studenti che frequentano i corsi. Gli stage, anche se limitati nel tempo, permetteranno allo studente di ottenere risultati importanti, che vanno dall'acquisizione di una conoscenza effettiva del mondo lavorativo, all'apprendimento di concrete metodologie operative e organizzative.

L'Università di Perugia e il suo Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale, promotori dell'iniziativa, provvederanno ad assicurare i tirocinanti contro gli infortuni sul lavoro tramite l'Inail, con la speciale forma della copertura per conto dello Stato, affidandosi a compagnie del settore. Il tirocinio non configura un rapporto di lavoro, quindi il Comune non avrà alcun obbligo di assunzione al termine dell'apprendistato. L'Ateneo perugino, comunque, si impegnerà a comunicare i nomi degli studenti che invierà a Frosinone, specificando il tipo di formazione da svolgere.

Inoltre, per ciascun tirocinio avviato sulla base della convenzione, verrà predisposto un progetto formativo e di orientamento, per il quale verrà individuato dall'ente un tutor quale responsabile didattico-organizzativo. La Giunta Ottaviani, pertanto, ha approvato lo schema di convenzione con cui dà il via libera ai tirocini formativi e di orientamento, che si svolgeranno nella sede comunale e avranno una validità di 5 anni. Il dirigente del settore Servizi alla persona firmerà l'accordo tra le parti e individuerà, di volta in volta, il tutor didattico-organizzativo.

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99