Il servizio di raccolta differenziata sull'intero territorio comunale sta per diventare realtà. Proprio in questi ultimi giorni si sono conclusi tutti gli adempimenti burocratici che porteranno, a breve, alla sottoscrizione del relativo contratto con la società che si è aggiudicata l'appalto. Una procedura curata dalla stazione appaltante della Provincia (Sua) che ha gestito tutti gli atti per la gara di appalto per la fornitura, noleggio e installazione delle isole ecologiche informatizzate per la raccolta differenziata di rifiuti solidi urbani ed assimilati si proseguirà nella fase esecutiva.

L'aggiudicazione
«È stata approvata la delibera di aggiudicazione definitiva della gara per il noleggio delle eco isole informatizzate per partire con la raccolta differenziata su tutto il territorio urbano e le zone di prossimità - ha affermato il presidente dell'Azienda speciale multiservizi Gino Trotto - Anche se l'iter burocratico è stato abbastanza lungo, con l'aggravante della pandemia che ha rallentato alcune procedure, oggi possiamo finalmente comunicare che con l'approvazione dell'aggiudicazione definitiva della gara di appalto, adesso abbiamo raggiunto il traguardo tanto atteso».

La road map
A giorni si andrà a illustrare la road map organizzativa all'amministrazione comunale per stabilire tempi e particolari per la partenza del servizio. «Ma prima di tutto mi corro l'obbligo di ringraziare il sindaco Anselmo Rotondo, l'amministrazione comunale, e in particolare l'assessore all'ambiente nonché vice sindaco Nadia Belli che ha sempre creduto nel progetto innovativo e che anche in momenti molto difficili della sua vita non ha mai abbandonato le sollecitazioni e l'interessamento per andare avanti con il progetto».

Il presidente Trotto
Un atto che viene accolto con grande entusiasmo da parte dal presidente Trotto annunciando anche che, a breve, verranno resi pubblici tutti i prossimi step che porteranno alla successiva attuazione del servizio di raccolta differenziata particolarmente attesa da tutta la cittadinanza.
E, a tal proposito, ha aggiunto: «Oggi finalmente sta diventando una realtà che porta sul nostro territorio una vera e rivoluzionaria innovazione sullo smaltimento dei rifiuti urbani.
Ci stiamo attivando per lo sprint finale organizzativo e in questi giorni comunicheremo tutte le tappe per portare a termine il progetto.
Personalmente ho dato tutto il mio impegno, non solo come presidente dell'Asm, ma anche come Rup del progetto, e un grazie va soprattutto a tutti i collaboratori che da oltre due anni stanno condividendo con me tutti i passaggi progettuali e procedurali, dai membri del Cda al direttore tecnico per Eco Pontecorvo Achille Sangiovanni».

In conclusione il presidente Trotto sottolinea che con «intenso lavoro e umiltà stiamo portando a termine uno dei più grossi progetti ed impegni voluti con determinazione dall'amministrazione comunale targata Anselmo Rotondo».
Ed è davvero uno dei più grandi progetti attesi dalla cittadinanza da anni. Sempre richiesto nel corso delle amministrazioni per stare al passo con altre realtà comunali e riuscire a differenziare i rifiuti con la speranza di avere abbattimenti anche rispetto alla tassa. Ora è tutto quasi realtà.