La città ha salutato ieri per l'ultima volta Gigino Marzano con uno scrosciante applauso alla fine della funzione religiosa che si è svolta nella chiesa di Santa Restituta. Un vigile urbano sempre presente nella vita cittadina e anche per questo molto conosciuto e apprezzato.

A tratteggiarne la figura è stato don Alfredo Di Stefano, che si è stretto in un abbraccio simbolico alla famiglia ricordando che sono 29 le vite spezzate a Sora dal Covid, la stessa sorte toccata purtroppo a Gigino.

Le figlie Rachele e Federica, distrutte dal dolore, hanno voluto indirizzargli un ultimo toccante saluto, letto in chiesa dall'ex sindaco Erneso Tersigni: "Al nostro eroe, che dal ‘mostro' ci è stato strappato via senza nemmeno accorgercene. Eri l'amore della nostra vita, il nostro cuore e vogliamo che in questo giorno tutto ciò che proviamo per te arrivi fini lassù. Non ti abbiamo mai detto quanto ti amavamo e quanto eri importante per noi e per tutta la famiglia. Siamo qui a dirtelo oggi e te lo ripeteremo tutti i giorni della nostra vita. Ti sentiremo vicino tutti i giorni che verranno perché il tuo sguardo sarà per sempre negli occhi del piccolo Edoardo che per te era vita. Ti amiamo amore nostro e continueremo a farlo per sempre. Ciao Papà".

Presenti al funerale le autorità civili e militari, con il sindaco Roberto De Donatis e molti consiglieri comunali. A salutare Gigino Marzano anche l'ex comandante della polizia locale Paolo Rossi, il consigliere regionale Loreto Marcelli e l'ex sindaco Enzo Di Stefano. Tanta commozione tra i colleghi del corpo di polizia locale.