Lite Berretta-Iorio, processo al via. È iniziato ieri mattina il processo a carico dell'ex presidente del consiglio comunale di Ferentino, Giuseppe Iorio, accusato nel 2017 di una serie di propalazioni tramite una chat che ha comportato che arrivassero a un numero cospicuo di persone messaggi nei quali si diceva che Maurizio Berretta, attuale consigliere di minoranza, all'epoca dei fatti candidato a sindaco, in campagna elettorale prometteva posti di lavoro e incassava dei lauti gettoni di presenza sia come assessore che come consigliere.

Sempre sui messaggi si leggeva che Berretta aveva fatto della politica un modo per fare soldi. Berretta, informato anche da amici e familiari, destinatari dei messaggi, presentò subito una denuncia contro ignoti ai carabinieri che avviarono le indagini.

Le indagini dei militari, delegati dalla Procura della Repubblica, evidenziarono che queste propalazioni a mezzo whatsapp provenivano da una utenza riconducibile a Iorio.

Ieri è stato ascoltato il comandante della stazione di Ferentino il quale ha riferito in ordine alle indagini.
Ascoltato, inoltre, Maurizio Berretta il quale ha confermato le sue accuse sostenendo di essere stato danneggiato dalle stesse nella sua corsa quale candidato a sindaco. La prossima udienza si terrà il 24 settembre. Iorio si è affidato per la difesa all'avvocato Giampiero Vellucci, mentre Berretta ha incaricato l'avvocato Patrizio Coppotelli.