I carabinieri hanno avviato tutti gli accertamenti del caso per fare luce su quanto accaduto mercoledì mattina sulla Monti Lepini, nel tratto del territorio di Ceccano, e per rintracciare il conducente accusato di avere aggredito con una spranga un camionista, a seguito di un diverbio, e di essere fuggito lasciandolo ferito senza chiamare i soccorsi.

Accertamenti anche sul furgone con cui l'uomo si è dileguato intorno alle 11 dell'altro ieri. Alla base della discussione, poi sfociata in aggressione, ci sarebbe un sorpasso azzardato. Il ferito, un cinquantatreenne residente a Torrice, ha dovuto fare ricorso alle cure dei dottori per la ferita alla testa. Fortunatamente non è in pericolo di vita.

La ricostruzione
Stando a una prima ricostruzione dei fatti, i due stavano transitando sullo stesso tratto, sulla Monti Lepini, quando è avvenuto il sorpasso. Sorpasso che ha scatenato una discussione prima all'interno dei due mezzi, poi all'esterno, in strada. Lui, un cinquantatreenne di Torrice, alla guida di un camion, è finito in ospedale, per le ferite riportate dopo essere stato colpito sulla testa con una spranga, mentre il conducente del furgone si è dileguato. Il camionista di Torrice è stato soccorso da alcuni passanti. Sul posto è arrivato il personale medico con un'ambulanza e ha prestato le prime cure al ferito per poi accompagnarlo nella struttura ospedaliera.

Le indagini
Sul luogo del diverbio poi sfociato in aggressione sono intervenuti gli uomini dell'Arma per tutti gli accertamenti del caso. Massimo riserbo da parte degli investigatori, ma il conducente del furgone potrebbe avere le ore contate. Furgone su cui si stanno concentrando le indagini.