Aveva settantacinque anni Luisa Cerato, di Pontecorvo, la sua è una morte da chiarire. Martedì ha accusato un malore ed è andata al presidio ambulatoriale territoriale dove non vengono trattati casi d'urgenza. Sarebbe stata indirizzata quindi all'ospedale Santa Scolastica. In auto, lungo il tragitto, la situazione è peggiorata e la donna non è mai arrivata nel nosocomio cassinate. I nipoti non sono riusciti a spiegarsi quanto accaduto e hanno presentato denuncia ai carabinieri della Compagnia di Pontecorvo.

La notizia della morte della donna ha raggiunto in breve amici e concittadini, profondo il cordoglio della comunità che si è stretta intorno alla famiglia. La prossima settimana sarà affidato l'incarico per eseguire l'autopsia. Sarà, forse, l'esame autoptico a fornire dettagli utili a chiarire quanto accaduto alla settantacinquenne. Sembra inoltre che siano state avviate indagini interne anche dalla Asl.
I nipoti, rappresentato dall'avvocato Manlio Sera, vogliono delle risposte.