Nella tarda serata di ieri, nel corso del servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati e al rispetto della normativa Covid, gli agenti delle Volanti della Questura di Frosinone hanno notato due giovani che si dirigevano verso la parte alta della città e li hanno fermati per verificare la loro presenza in strada oltre l'orario previsto dal coprifuoco.

Da subito i due si sono mostrati insofferenti, riferendo ai poliziotti di non aver alcun documento al seguito. A quel punto i due giovani sono stati sottoposti ad un controllo più approfondito che ha permesso di rinvenire, in possesso di uno di loro, la carta d'identità che ha permesso di identificarlo.

Nel frattempo il giovane aveva cominciato ad alzare la voce per poi scagliarsi contro un agente. Lo stesso è stato quindi denunciato per rifiuto di indicazioni sulla propria generalità.

L'altro giovane, invece, sprovvisto di documenti d'identità, non voleva salire sull'auto di servizio e ha iniziato ad opporre resistenza, agitandosi e strattonando gli operatori. Con non poche difficoltà gli agenti sono riusciti a portarlo presso la Questura per l'identificazione e l'hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. I due sono stati anche sanzionati per la violazione delle prescrizioni contro il Covid.