«Sono esterrefatto e incredulo», inizia così il suo post su Fb il sindaco Domenico Alfieri. «Questa mattina (ieri ndr) sono state postate su Facebook delle foto di alcuni individui all'interno del nostro Monumento dei Caduti con la bandiera della Repubblica Sociale di Salò», rincara la dose. «La Repubblica Sociale Italiana (RSI), anche conosciuta come Repubblica di Salò ripercorre l'origien del simbolo Alfieri fu il regime, esistito tra il settembre 1943 e l'aprile 1945, voluto dalla Germania nazista e guidato da Benito Mussolini, al fine di governare parte dei territori italiani controllati militarmente dai tedeschi».

«Ritengo questo atto, a ridosso del 25 Aprile conclude una provocazione in un luogo sacro e della memoria, pubblico e neutrale nel quale l'appartenenza politica non c'entra nulla. Ritengo il gesto da denuncia per vilipendio alla Bandiera e mi riservo di intraprendere le vie legali».