Il Covid non ferma l'arte e, da una brillante idea del regista teatrale Simone Ignagni, nasce il progetto "Le Cinzia". Si tratta di una web serie distanziata, in cui le attrici recitano esclusivamente tramite webcam. Il corso di recitazione di Ceprano, diretto da Simone Ignagni, è ripartito in presenza a ottobre del 2020, ma ben presto si è trovato di nuovo, come è accaduto in tutta Italia, di fronte alle porte chiuse del nuovo distanziamento forzato. Questa volta, però, rispetto al totale annullamento del marzo 2020, l'esigenza di non fermarsi e di restare attivi, ha condotto quasi naturalmente a trasportare le lezioni di recitazione on-line. Ed è stato proprio così che è nato il progetto "Le Cinzia".

Ignagni è partito da un interrogativo: «Perché non sfruttare al massimo la situazione di disagio e volgerla a proprio favore?» Detto e fatto: "Le Cinzia" è una web serie "distanziata", scritta e diretta da Ignagni, in cui le attrici recitano esclusivamentetramite webcam, dando vita a una storia tanto folle quanto attuale. Evitando qualsiasi forma di spoiler, possiamo dire che Laura Alonzi, Cecilia Corvi, Samantha Di Palma, Patrizia Magliocchetti, Alice Ottaviani, Chiara Tanzilli, Sabrina Ventura, Serena Viselli e Sara Zompanti diventeranno, semplicemente, "Cinzia".

Ma che cosa altro accomuna le protagoniste della originale serie oltre al nome? Che cosa c'è dietro i loro incontri on-line? Simone Ignagni non vuole anticipare ancora nulla e lascia tutto alla scoperta del pubblico a partire da venerdì prossimo, 23 aprile, alle ore 20, direttamente sul canale YouTube dedicato. Sarà il primo degli otto episodi che verranno pubblicati a cadenza settimanale e che comporranno il corpus della prima stagione della serie "Le Cinzia".