Sponde del fiume Rapido da ripulire e mettere in sicurezza, i lavori vanno avanti a ritmo serrato.
L'intero tratto che abbraccia Cassino e Sant'Elia è infatti interessato dai lavori supervisionati dall'Ardis: una messa in sicurezza necessaria per scongiurare smottamenti o frane.

E ieri mattina gli interventi (già eseguiti nel tratto di Sant'Elia) hanno riguardato Cassino, proprio nella zona di via Lungofiume, laddove poi si interseca con via Palombara. Questi interventi sono oltremodo importanti per rendere l'area più sicura.

Solo un mese fa la frana avvenuta a ridosso della pista ciclabile che, in zona San Pasquale, è letteralmente collassata di notte nel fiume Rapido. I primi ad accorgersene furono i militari della Compagnia di Cassino di passaggio per un controllo: per fortuna nessun coinvolto.

Poi l'immediata attivazione della macchina del tecnici con l'amministrazione e la Regione all'unisono per la messa in sicurezza: un'opera affatto semplice con l'idea di creare di una sorta di "difesa" della sponda crollata, attraverso una specie di scogliera. E di spostare la ciclabile.